Guarda il dato come non l’hai mai guardato – I Big Data nel marketing e nel controllo di gestione

Quando

mercoledì 22 Maggio 2019

Dove

Corso Garibaldi 84 - Milano

c/o Ammu Cafè, Corso Garibaldi, 84, Milano

16.00 accreditamento partecipanti

16.15 inizio workshop

19.30 aperitivo – approfondimento e networking

 

Cosa sono esattamente i big data? In cosa si differenziano rispetto alle informazioni sulle quali aziende hanno fatto affidamento per decenni? Come possono essere usati per trarne vantaggio? E che dire degli scettici che dicono sia solo un gran polverone?

Naturalmente ci si aspetta che le aziende nate nell’era digitale competano utilizzando i big data.

Ma i business tradizionali hanno solamente iniziato a usare il loro potenziale per portare un vantaggio competitivo. Le ricerche mostrano che questi benefici sono significativi.

Quindi cosa si intende esattamente per “big data”?

I big data hanno tre caratteristiche specifiche: Volume, velocità, varietà.

Per prima cosa osserviamo il volume puro. Ogni secondo su internet transitano più dati di quanti ce ne fossero in totale nel web 20 anni fa. Nel 2012 Walmart raccoglieva circa 2.5 petabytes di dati dei clienti – sufficienti per riempire 50 milioni di schedari – all’ora. Con i big data le imprese possiedono molti più dati con cui lavorare – e molti più da gestire. La seconda differenza è la velocità, che è tra l’altro ancora più importante del volume. Raccogliendo informazioni in tempo reale un’impresa può essere molto più agile dei suoi concorrenti. Approfondimenti rapidi come questi possono ovviamente portare un vantaggio competitivo. La terza differenza nei Big Data è la varietà

Pensiamo a quante forme di Big Data possiamo attingere:

  • Messaggi, video e immagini postati sui social media
  • Letture passive dai sensori
  • Segnali GPS da smartphone e satelliti
  • Dati riguardanti acquisti online

 

Molte tra le fonti di big data sono relativamente recenti: Facebook fu lanciato nel 2004 e Twitter nel 2006, per esempio. I big data offrono grandi opportunità, ma anche sfide manageriali consistenti.

Il workshop si concentrerà sulle sfide in cinque aree chiave: leadership, gestione dei talenti, tecnologia, processo decisionale e cultura aziendale.