Organizzazione - Finanza - Controllo

Cosa leggerai quest’estate? Ecco una selezione delle nostre letture estive 2020

Quest’anno più che mai abbiamo atteso l’estate per buttarci alle spalle questi mesi difficili e guardare al futuro con ottimismo. In questi casi anche la scelta di un buon libro può fare la differenza per ricaricare le energie e scoprire un nuovo modo di guardare le cose.

Condividiamo con voi alcune delle nostre letture preferite, fateci sapere che ne pensate!

 

Come vincere lo stress e cominciare a vivere

Dale Carnegie

Come vincere lo stress in 10 mosse: impara ad affrontare ogni situazione difficile, elimina il cinquanta per cento delle preoccupazioni, impara le undici parole che possono trasformare la tua vita, smetti di angosciarti per i problemi economici, trova te stesso e sii te stesso, ignora le critiche altrui, allunga di un’ora la giornata ed evita l’insonnia, guarisci dalla depressione in due settimane, asseconda l’inevitabile, non tormentarti per l’ingratitudine.

 

Come trattare gli altri e farseli amici

Dale Carnegie

Le parole che Carnegie suggerisce non sono divagazioni teoriche di un esperto in relazioni interpersonali, né capitoli di un altisonante trattato di psicologia: semplicemente sono consigli che hanno un immediato utilizzo pratico sul lavoro, in casa, negli affari e nei rapporti sociali in genere. In uno stile colloquiale e piacevole Carnegie dà una soluzione ai problemi di tutti i giorni che nessuna scuola prepara ad affrontare.

Come conquistare la fiducia degli altri in otto mosse: rinnova gli schemi mentali, pensa in modo nuovo, apriti a nuovi orizzonti, scopri nuove possibilità, costruisci amicizie facilmente e rapidamente, aumenta la tua popolarità, convinci gli altri a pensarla come te, aumenta il tuo potere di persuasione, accogli le proteste, evita le discussioni, rendi gradevoli i tuoi rapporti sociali, diventa un buon parlatore e un piacevole conversatore, suscita entusiasmo intorno a te.

 

Rivoluzione OKR. Scopri il metodo degli obiettivi e risultati chiave, per misurare quello che conta davvero

John Doerr

«Il leggendario venture capitalist John Doerr rivela come il sistema degli obiettivi e risultati chiave OKR abbia aiutato giganti quali Intel, Google e Amazon a raggiungere una crescita esplosiva – e come possa aiutare qualsiasi organizzazione a fiorire. Nell’autunno del 1999 John Doerr incontrò i fondatori di una start-up a cui aveva appena dato oltre 12 milioni di dollari, il maggiore investimento della sua carriera. Larry Page e Sergey Brin avevano una tecnologia stupefacente, energia imprenditoriale e ambizioni enormi, ma non un vero business plan. Perché Google potesse cambiare il mondo (o anche solo per sopravvivere), Page e Brin dovevano imparare a fare scelte chiare sulle priorità e al tempo stesso mantenere allineato il proprio team. Dovevano sapere quando tirare i remi in barca per le iniziative in perdita, per far rapidamente fallire quello che non funzionava. E avevano bisogno di dati tempestivi e pertinenti per tenere traccia dei progressi raggiunti, misurando quello che contava davvero. Doerr ha insegnato loro un metodo collaudato per l’eccellenza operativa: Objectives and Key Results. Aveva scoperto OKR negli anni Settanta quando era ingegnere alla Intel, dove il leggendario Andy Grove (“il manager più grande di tutti i tempi”) era alla testa dell’azienda meglio condotta che Doerr avesse mai visto. In seguito, da venture capitalist, Doerr ha condiviso le idee di Grove con oltre cinquanta aziende. Ogni volta che il processo è stato messo in pratica fedelmente, ha prodotto grandi risultati.» Prefazione di Larry Page.

 

Partire dal perché. Come tutti i grandi leader sanno ispirare collaboratori e clienti

Simon Sinek

“Non conta che cosa fate, ma perché lo fate”.

Perché alcune persone e alcune organizzazioni sono più innovative, più influenti e più profittevoli di altre? Perché alcune riescono a portare alla fedeltà i propri clienti e altre no?

Studiando il comportamento dei leader e delle aziende vincenti di oggi (e non solo di oggi), l’autore ha scoperto che tutti pensano, agiscono e comunicano esattamente nello stesso modo. Qual è allora il loro denominatore comune? I leader e le organizzazioni che sono animate da uno scopo o da un ideale profondo, e che sanno comunicarlo, hanno una marcia in più sono più innovativi e più capaci di costruire business redditizi, hanno collaboratori e clienti più fedeli e, soprattutto, riescono a replicare il loro successo nel tempo. Steve Jobs, Martin Luther King e i fratelli Wright, pur in campi tanto diversi, condividono lo stesso segreto: tutti sono “partiti dai perché”. Saper partire dai perché non richiede particolari doti innate, ma richiede metodo e disciplina. In questo libro l’autore ha attinto a un ampio ventaglio di casi personali e aziendali reali per costruire un vero e proprio nuovo modello, affascinante e anticonvenzionale, di ciò che realmente serve per guidare e ispirare le persone.

 

Come ordinare una biblioteca

Roberto Calasso

Chi prova a dare un ordine ai propri libri deve al tempo stesso riconoscere e modificare una buona parte del suo paesaggio mentale. Impresa delicata, piena di sorprese e di scoperte, priva di soluzione. Molti l’hanno sperimentata, dal dotto seicentesco Gabriel Naudé ad Aby Warburg. Qui se ne raccontano vari episodi, mescolati a frammenti di una autobiografia involontaria. A cui fanno seguito un profilo del breve momento in cui certe riviste, fra 1920 e 1940, operavano come impollinatrici della letteratura e una cronaca dell’emblematica nascita della recensione, quando Madame de Sablé si trovò nella improba situazione di dar conto pubblicamente delle Massime del suo caro e suscettibile amico La Rochefoucauld. Finché il tema del dare ordine riappare alla fine, questa volta applicato alle librerie di oggi, per le quali è una questione vitale, che si pone ogni giorno.

 

Oriente e Occidente

Renee Guenon

L’idea di una differenza insormontabile tra Oriente e Occidente, come è opinione della maggior parte degli Europei, è fondata?

Ed è possibile un riavvicinamento intellettuale che non cada nelle false assimilazioni tentate dagli Occidentali?

Sono gli interrogativi ai quali Guénon cerca di dare risposta in questo libro, mostrando come lo studio delle dottrine orientali permetta di scorgere gli errori e le illusioni che hanno prodotto il fallimento di alcune idee che stanno alla base dell’Occidente, quasi idoli di una religione laica: «Civiltà», «Progresso», «Scienza», «Giustizia», «Libertà». Non si tratta allora di imporre all’Occidente una tradizione orientale, bensì di «restaurare una civiltà occidentale con l’aiuto dell’Oriente».

 

Il Sogno di Scrivere

Roberto Cotroneo

C’è un desiderio che ci accomuna tutti, per i motivi più profondi e diversi: è l’irresistibile sogno di scrivere.

Lo conosce bene Roberto Cotroneo, scrittore e critico letterario, che da vent’anni questo sogno lo legge nello sguardo dei suoi allievi dei corsi di scrittura creativa. Ma come nasce? E quali regole bisogna seguire se lo si vuole realizzare? In questo libro troverete una risposta. O meglio, un percorso possibile alla ricerca della propria voce (letteraria) più autentica e vera. Troverete la cassetta degli attrezzi di un autore che da anni si interroga sui processi creativi e sui percorsi della scrittura. Per Cotroneo tutto ha origine in un intimo ricordo d’infanzia. Alcune pagine strappate da un quadernetto a righe e ricoperte di parole, scritte da bambino, armato di una bic blu, contro il giudizio del padre, su un luogo mai visto ma solo immaginato. Come gran parte dei luoghi letterari, del resto. Pagine mai più ritrovate, poi, negli anni, ma sempre inseguite, nella vita di scrittore e nel ricordo. Tra i molti consigli che troverete in queste pagine, dove le lezioni di Calvino, di Eco, di Kundera, si intrecciano con analogie impensate tratte dalla pittura di Rembrandt, Cotroneo ci insegna la cosa forse più importante. Che si scrive (anche) per vivere più a fondo. Ma soprattutto che scrivere è forse l’unico modo per far germogliare nel mondo tutte le vite che potremmo vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.