Bandi e opportunità Finanziarie

AVVISO 1.1.5

Il presente Avviso intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento in Sicilia finalizzati al “sostegno all’avanzamento tecnologico delle imprese attraverso il finanziamento di linee pilota e azioni di validazione precoce dei prodotti e di dimostrazione su larga scala”

Beneficiari

Possono presentare domanda le Imprese, così come le stesse sono definite in allegato 1 del Reg. 651/2014, in forma singola o associata

Requisiti di ammissibilità

  • DURC in regola
  • possedere la capacità economico-finanziaria in relazione al progetto da realizzare, che dovrà essere dimostrata da un indice pari ad almeno 0,2 calcolato come rapporto tra patrimonio netto (PN) e costo del progetto (CP) al netto dell’aiuto
  • possedere la capacità operativa ed amministrativa in relazione al progetto da realizzare;

Progetti ammissibili

  1. Saranno finanziati progetti che prevedano sviluppo di prototipi e dimostratori, nonchè l’applicazione a livello industriale di una o più tecnologie abilitanti chiave (Key Enabling Technologies, KET) così come definite nell’ambito del Programma quadro comunitario di ricerca e innovazione Horizon
  2. negli ambiti tematici di rilevanza strategica regionale individuati nella Strategia di Specializzazione Intelligente (S3): Agroalimentare, Economia del Mare, Energia, Scienze della Vita, Turismo, Cultura e Beni culturali, Smart Cities and Communities.

Al fine di verificare il rispetto di tale requisito, l’impresa capofila dovrà dichiarare nella relazione accompagnatoria alla domanda di aiuto, sotto la propria responsabilità, la KET principale e il subambito prevalente relativi alle attività svolte nel progetto, scelti fra le opzioni sopra elencate.

I progetti dovranno anche prevedere un’ampia attività di diffusione dei risultati, i cui contenuti dovranno essere adeguatamente descritti all’interno della proposta progettuale, ed in particolare realizzare un evento pubblico al termine del piano di lavoro ed inserire all’interno dei deliverable una sintesi redatta in linguaggio non tecnico, che la Regione potrà utilizzare all’interno delle proprie attività di comunicazione istituzionale.

I progetti dovranno prevedere lo sviluppo e la sperimentazione di tecnologie la cui fattibilità (proof of concept) sia già stata precedentemente dimostrata. I progetti dovranno riguardare la validazione della tecnologia in ambiente di laboratorio e la sua dimostrazione in ambiente industriale.

La proposta progettuale deve illustrare nel dettaglio:

  • le varie fasi del progetto d’investimento ivi compresa quella realizzativa del risultato finale da conseguire;
  • un cronoprogramma con indicazione dei mesi necessari per la conclusione dell’intervento a partire dalla data di avvio;
  • le modalità di realizzazione, finanziarie e gestionali dell’investimento;
  • il programma di utilizzo dei risultati, che garantisca il pieno conseguimento degli obiettivi prefissati.

Massimali d’investimento

Le agevolazioni sono concesse per la realizzazione di progetti il cui costo complessivo non può superare € 4.000.000,00 riferito alle sole spese ammissibili, così come descritte al paragrafo

Nel caso di progetti presentati in forma associata il contributo si distribuirà tra le partecipanti in misura corrispondente alle spese sostenute e tenuto conto delle intensità d’aiuto applicabili

Durata e termini di realizzazione del progetto

Pubblicazione 23/06 Scadenza 21/09

L’avvio dei lavori per la realizzazione del progetto non può avere luogo prima della presentazione della domanda di contributo.

Le spese sono ammissibili dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di aiuto. La durata massima del progetto è di 30 mesi.

Spese ammissibili

In conformità a quanto disposto dall’art.25 del Reg.(UE) n.651/2014 sono ammissibili le spese relative a:

  1. spese di personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto. In particolare, si fa riferimento a personale dipendente o in rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, apprendistato di alta formazione e ricerca (vedi paragrafo 1.4), contratti di somministrazione di lavoro, ovvero personale titolare di specifico assegno di ricerca, limitatamente a tecnici, ricercatori ed altro personale ausiliario, nella misura in cui sono impiegati nelle attività di progetto. I relativi costi sono validamente rendicontabili fino al 50% delle spese totali ammissibili da parte di ciascun beneficiario. Sono escluse le spese del personale con mansioni amministrative e contabili, in quanto rientranti nelle spese generali di cui al successivo punto e);
  • b) costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. Se gli strumenti e le attrezzature non sono utilizzati per tutto il loro ciclo di vita per il progetto, sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto, calcolati secondo principi contabili generalmente accettati.
  • c) costi relativi agli immobili nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. Per quanto riguarda gli immobili , sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto, calcolati secondo principi contabili generalmente accettati. Per quanto riguarda i terreni, sono ammissibili i costi delle cessioni a condizioni commerciali o le spese di capitale effettivamente sostenute;
  • d) costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto. I servizi di consulenza dovranno esser prestati da soggetti esterni all’organico;
  • e) spese generali supplementari e altri costi , compresi i costi dei materiali, delle forniture e dei prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto;
  • f) spese generali determinate in un rapporto massimo del 7% del valore complessivo delle spese di cui alle lettere a, b, c e d che precedono. Tali spese saranno riconosciute su base forfettaria in conformità a quanto disposto dall’Art. 68 par. 1 lett. c) del Reg. 1303/2013.

Come possiamo essere utili

Siamo disponibili ad analizzare in via preventiva e gratuita la possibilità che l’azienda abbia i requisiti per partecipare. Compili il seguente form al link

Per info: maria.viscuso@centocinquanta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *